L'iscrizione ai corsi

è aperta a tutti e

NON E' RICHIESTA L'ISCRIZIONE IN COPPIA !

Ogni livello ha una durata di 4 settimane
Frequenza: 1 lezione a settimana della durata di Una Ora


Luca & Chicca

Ciro & Luana

Ale & Noemi

Ciro & Marina

Il corso è rivolto ai principianti, un viaggio ideale nei Caraibi, infatti verranno insegnati principalmente la Salsa (che si balla in tutta l'area caraibica), il Merengue e la Bachata (Repubblica Dominicana).

Il corso permetterà agli allievi di calcare le piste da ballo già dopo poche lezioni con un repertorio base di Salsa, Bachata e Merengue.
Le basi apprese in questo corso saranno il fondamento per i livelli superiori.

Il BALLO LATINO AMERICANO è un esercizio aerobico (migliora cioè l`ossigenazione dell`organismo) che contribuisce a mantenere in forma il sistema cardio-respiratorio e a prevenire le malattie delle coronarie.
È utile, inoltre, per far salire il colesterolo "buono" e combattere quello "cattivo".
Ballare serve ad eliminare tossine, bruciare i grassi, migliorare l`armonia fisica.
Porta anche dei benefici dal punto di vista psicologico, non solo perché cancella lo stress, ma soprattutto perché è divertente e socializzante: a volte si balla solo per conoscere gente e per condividere questa passione con gli altri.
Ballare fa bene a tutti: sblocca le rigidità del corpo e dello spirito e regala scioltezza e disinvoltura. È insomma una medicina che fa vincere la timidezza e che aiuta a restare in piena salute.
Primo strumento di comunicazione dell`uomo è il corpo, capace di esprimere una quantità di messaggi che a volte oltrepassano i limiti del linguaggio verbale.
Muoversi seguendo un ritmo è un comportamento istintivo: lo dimostra la naturale tendenza del bambino a battere mani e piedi al suono di una melodia gradita.
Certo, quando si tratta di apprendere i passi di una qualsiasi danza "organizzata" occorre armarsi di costanza e determinazione, rispettando i ritmi d`apprendimento: in cambio si guadagna agilità, leggerezza, scatto, delicatezza, forza d`animo, disinvoltura e resistenza. Si migliora la capacità di coordinazione e s`impara a superare la timidezza e il disagio.
Al di là degli aspetti fondamentalmente ludici, ballare è un valido sistema per mantenere o recuperare benessere fisico e psichico, al punto che un corso di ballo può rappresentare una valida alternativa alla palestra, ma anche una sorta di terapia antistress.

Equilibrio ed abilità nel ballo richiedono concentrazione, almeno inizialmente, e ricordare le sequenze delle varie coreografie mantiene la memoria in allenamento in modo naturale.
Ma gli effetti positivi in ambito psichico sono molti di più.
Da un punto di vista strettamente fisiologico, l`attività motoria intensa libera nell`organismo le endorfine (i cosiddetti ormoni della felicità) responsabili di quella leggera euforia che si prova anche dopo una corsa o una nuotata.
C`è inoltre qualcosa di più sottile che fa della danza un`autentica terapia per il buonumore: a differenza di altre attività fisiche, il ballo presuppone un elemento fondamentale, la musica. E ballando si possono ottenere risultati molto simili a quelli apportati da una seduta di musicoterapia, ovvero senso di distensione e una visione più ottimistica del futuro.
Naturalmente, poi, ballare è comunicare, esprimere quello che si ha dentro, pensieri, emozioni, sentimenti, seduzione, in una forma di linguaggio molto trascurata dalla nostra società: il linguaggio del corpo.
L`importante, allora, è seguire l`istinto, altrimenti si rischia di vanificare o, peggio ancora, rendere controproducente il proprio impegno.
Come dire, insomma, utile sì un corso di danza, ma nel rispetto delle proprie naturali inclinazioni.
E, fatta la scelta giusta (per esserne veramente certe non si deve far altro che approfittare delle lezioni di prova che tutte le scuole di danza offrono gratis) si tratta di impegnarsi ad una frequenza regolare sotto la guida di un insegnante esperto che, oltre agli errori di esecuzione, sia in grado di segnalare anche quelli di postura.
Infine un consiglio: è importante non avere fretta e non voler strafare, ma porsi sempre obiettivi a medio-lungo termine.